Upstart Crow: anche Shakespeare era un po’ sfigato

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblr

Tempo di lettura previsto: 3 minuti

“…for there is an upstart crow, beautified with our feathers”.

Così Robert Greene, drammaturgo inglese laureato a Cambridge, descrive William Shakespeare: in sostanza, un modo poco carino per schernire un attore senza studi eccelsi alle spalle, con la pretesa di voler diventare scrittore. Ma, dopo 400 anni di letteratura inglese, qualcuno forse si ricorda di Robert Greene? Pure i libri scolastici britannici lo ricordano soprattutto per aver criticato Shakespeare, più che per le sue opere: e, se a celebrarti ci sono anche David Tennant e Catherine Tate, direi che non c’è nient’altro da aggiungere.

william shakespeare taylor switf william shakespeare tom hiddleston

L’accostamento di due immagini relative a Taylor Swift e Tom Hiddleston è assolutamente casuale

La BBC quest’anno ha deciso di omaggiare Shakespeare anche con una sit-com, Upstart Crow, creata da Ben Elton e interpretata, tra gli altri, anche da Gemma Whelan, meglio conosciuta per prestare il volto a Yara Greyjoy in Game of Thrones: ovviamente in Upstart Crow interpreta un personaggio totalmente diverso, la proto-femminista Kate, il cui più grande sogno è poter interpretare Giulietta.

 

La serie è ambientata dal 1592 in poi, anno in cui Greene pubblicò il suo riferimento poco cortese a Shakespeare. Il bardo, intanto, stava iniziando in quegli anni a farsi un nome come drammaturgo grazie a Richard III e Henry VI: infatti già dalla prima puntata delloa serie lo vediamo in lavorazione a Romeo & Juliet, la sua tragedia più famosa insieme ad Hamlet.
Shakespeare, interpretato da David Mitchell, divide il proprio tempo tra Londra e Stratford, suo paese natale, dove la moglie Anne cerca di consigliarlo con il suo senso pratico. Alla fine di ogni puntata, stile Raimondo e Sandra in Casa Vianello, William ed Anne si ritrovano davanti al camino a fare il “punto della puntata”, discutendo sulle possibili opere future del Bardo.

 

 

La scalata al successo, però, non è poi così ovvia: all’epoca ad “andare di moda” erano soprattutto poeti e drammaturghi laureati presso università prestigiose come Oxford e Cambridge, mentre invece William viene da una famiglia modesta di campagna. Questo non fa che causare in lui forti problemi di autostima: ma il Bardo è pur sempre il Bardo, e crede fermamente nel potere della sua poesia (nonché in giri di parole lunghissimi che nessuno, a parte lui, capisce).

Robert Greene, interpretato da Mark Heap, è uno di questi signorotti laureati che non prendono William sul serio, anzi, fa di tutto per ingannarlo e ricordargli il posto da dove viene, sfruttando la sua ignoranza in materie come il latino e altre cose da “nobilotti”.

 

In Upstart Crow i riferimenti all’epoca elisabettiana e a quel poco che si conosce della vita di Shakespeare sono molti e fanno anche ridere, se vi piace quel senso dell’umorismo a metà strada tra il facepalm e il demenziale: e, se conoscete anche a grandi linee opere come Macbeth e Il Mercante di Venezia, allora tanto meglio, perché ogni episodio è dedicato alla parodia di un dramma diverso. Imperdibile è anche Christopher Marlowe, sempre vestito in modo impeccabile e vero e proprio influencer del tempo, mentre non possiamo fare a meno di pensare a Trenitalia quando Shakespeare si lamenta del disagio di viaggiare in carrozza e aspettare le coincidenze.

shakespeare marlowe

La prima stagione di Upstart Crow conta solo sei episodi, ma la BBC ha già confermato uno speciale di Natale e una seconda stagione: perché le opere di Shakespeare sono tante e ognuna merita il proprio episodio!

upstart crow1

upstart crow2

upstart crow3

upstart crow4

Vain

Gattofila Serpeverde, attendo invano che Robb Stark resusciti come licantropo; Tennant ha invaso camera mia con la sua faccia; ho un’insana mania per i musical e per tutto ciò che fa rima; leggo #UnFumettoAlGiorno e scrivo per Blue Box Series e Mangaforever; intanto, vado a caccia di idee per sceneggiature e cose varie.

You may also like...

Informativa: Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Cliccando su accetta, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi