Shameless: dove eravamo rimasti

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblr

Tempo di lettura previsto: 5-6 minuti

Manca pochissimo al ritorno della nostra famiglia disfunzionale preferita. I Gallagher tornano il 10 gennaio per una nuova dose di risate, lacrime e shock. Se non l’avete ancora visto, Ecco il trailer ufficiale, ma potete trovare altri fantastici teaser sul canale ufficiale di YouTube.

 

Ma facciamo un ripasso sulla situazione dei Gallagher, così come li avevamo lasciati alla fine della quinta stagione.

Dopo aver respinto una volta per tutte Steve Jimmy, Fiona si è trovata a dover scegliere tra Gus, il marito-musicista-uomo perfetto, e Sean, un tipico ex cattivo ragazzo che è anche il suo datore di lavoro. Se il cervello le sussurra Gus, il cuore le urla Sean e noi sapevamo già in partenza su chi sarebbe ricaduta la scelta; anche perché, nonostante quest’ultimo sostenga di non voler essere uno sfascia-famiglie, c’è quel bacio che lascia intendere che la questione non è assolutamente chiusa.

Frank ha passato gli ultimi episodi ad essere un uomo migliore. Incredibile ma vero: pur con il suo stile, sembrava tenere davvero a un’altra persona per la prima volta da quando lo conosciamo. Ma ora Bianca non c’è più e Frank è tornato a casa. Senza dubbio ricomincerà ad essere l’elemento destabilizzante, quello che porta più guai di tutti gli altri messi insieme, quello che vorremmo il più lontano possibile dai membri della sua stessa famiglia – per il loro bene – ma senza il quale ci perderemmo gran parte del divertimento. E da come lo vediamo comportarsi nei trailer, sembra proprio che ci sarà da divertirsi parecchio quest’anno.

 

Passiamo ora a Lip. Ci sono stati momenti in questa stagione in cui il secondogenito Gallagher sembrava non appartenere più al mondo in cui era cresciuto: quello della periferia, degli espedienti, della sregolatezza. Momenti in cui si è sentito spaesato quando tornava a casa, più a suo agio con la famiglia facoltosa della fidanzata (se così possiamo chiamarla) Amanda. Ma alla fine della stagione si rivela il Lip di sempre: difende a spada tratta il suo quartiere quando questo viene denigrato, e proprio non ci tiene ad avere una storia seria. Infatti, prima lascia che Mandy Milkovich si trasferisca nell’Indiana con Kenyatta, poi, incurante dei sentimenti di Amanda, preferisce continuare la sua relazione con l’intrigante professoressa libertina.

Ian. Ah, Ian. Ian e Mickey ci hanno proprio fatto penare e disperare questa stagione. Mickey ha finalmente ammesso, prima di tutto con sé stesso poi con il resto del quartiere, di provare un amore profondo per Ian, ma per la rubrica #mainagioia, l’ostacolo a quello che potrebbe diventare un rapporto sano e felice è diventato lo stesso Ian. La sua bipolarità era ormai palese, ma il ragazzo ha faticato a riconoscere di essere malato.

Quando la consapevolezza è arrivata era accompagnata da una Monica che gli ha messo in testa il baco del “non devi farti curare, tu vai bene così, loro non ti capiranno mai”. Grazie Monica, come sempre potevi anche non farti viva. Ma l’altro messaggio che ha lanciato Monica è “trova qualcuno che ti ami per quello che sei”. Così a fine stagione troviamo un Ian ancora più confuso, che prende una – per noi – terribile decisione, quella di allontanare Mickey, anche se noi sappiamo che lo fa più per il bene di Mickey che per il suo. Ma proprio quando i due stanno iniziando a dirsi un addio sofferto, ecco arrivare Sammi, desiderosa di vendetta per il tentato omicidio per mano di Mickey. Finale sospeso, dunque. Sarebbe bello che tutto si risolvesse per il meglio (anche se in cosa possa consistere esattamente questo meglio mi sfugge) ma sappiamo già che Mickey passerà del tempo in prigione, il che non sarà facile per Ian (e neanche per noi)

Dopo tante delusioni amorose Debbie si era convinta che il fidanzatino Derek fosse l’amore della sua vita. Capita a tutte le ragazzine, no? Già, ma Debs non è una ragazzina come le altre. Cresciuta in una famiglia disastrata come quella dei Gallagher, sogna di far parte un giorno di una famiglia normale, con un marito che la ami e dei figli felici; e ha deciso che Derek deve essere quel marito e che è pronta per avere un figlio da lui. Ovviamente riesce subito a rimanere incinta. Ovviamente senza consultare Derek. Ovviamente vorrà tenere il bambino. Ovviamente sarà un disastro.

Carl ha passato la stagione a improvvisarsi spacciatore, cosa che gli è riuscita piuttosto bene finché non è arrivato Frank a metterci lo zampino: per incastrare l’odiosissimo figlio di Sammi, Chuckie, ha convinto Carl a coinvolgerlo in una consegna, per poi denunciarlo. Ovviamente non ha considerato che insieme a Chuckie sarebbe stato arrestato sicuramente anche Carl, ma che ci vogliamo fare, stiamo parlando di Frank. Se non altro in questo modo Carl è riuscito a realizzare il suo sogno di ritrovarsi in quello che lui considera il miglior posto dove imparare tutto ciò che c’è da sapere sulla vita: il carcere minorile. Che dire, congratulazioni Carl!

Manca l’ultimo Gallagher, Liam. Come sempre il suo ruolo è stato piuttosto marginale, ma mi chiedo per quanto ancora potrà continuare ad esserlo, visto che l’attore sta crescendo sempre più e che ormai dovrebbe non dico partecipare attivamente alle vicende familiari, ma almeno mettere insieme più di due parole di fila a formare una frase, o reagire a ciò che vede come un normale bambino di… cinque anni? Di meno? Perché ad occhio ne dimostra di più! Staremo a vedere.

Con i Gallagher abbiamo concluso, ma come si può non accennare agli altri fantastici personaggi che orbitano intorno a questa particolarissima famiglia?

Kevin e Veronica sono tornati insieme dopo un periodo litigioso a causa dell’attaccamento di Kev alle gemelline, e al bisogno di V di riavere il compagno tutto per sé. È una fortuna che tutto tra loro si sia risolto, perché la solidità del rapporto tra i due era una delle poche certezze che avevamo riguardo a questa serie.

Infine, Sheila. Non pensavo sarebbe mai arrivato per lei il momento della consapevolezza che non c’è niente da guadagnare a star dietro a Frank, invece si è inaspettatamente svegliata. Ha zittito le sue mille paure e manie, si è scrollata di dosso un po’ della sua solita ingenuità e ha cambiato vita, vendendo casa sua per andarsene a bordo di un enorme camper. Se da una parte siamo contenti per lei, non potremo che sentire la sua mancanza.

 

Che altro dire? La curiosità è davvero alle stelle, perché fin’ora il livello della serie si è mantenuto sempre alto. Speriamo che la stagione che sta per iniziare sia all’altezza, ma siamo convinti che anche questa volta non verremo delusi.

Linda
Geek seriale, drogata di musica e film, Potterhead impenitente. Nel tempo che rimane studio Ingegneria specializzandomi in fotonica, tipo come costruire (spade) laser e come teletrasportarsi (ma non proprio).

Potrebbero interessarti anche...

Informativa: Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Cliccando su accetta, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi