SDCC: Orphan Black Panel, meet the Clone Club

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblr

Ammettiamolo: una parte di noi si aspettava di vedere come minimo cinque Tatiana Maslany sul palco del San Diego Comic Con, ci succede ogni volta. Invece ne è apparsa una sola, ma meravigliosa come sempre.

tatiana maslany comic con 2015

Insieme a lei il resto del cast, con la sola assenza di Evelyne Brochu, e gli ideatori della serie. E sì, c’era anche Dylan Bruce, il nostro Paul, e il solo vederlo ci ha spezzato di nuovo il cuore. Ma per non soffrire passiamo ad altro e riassumiamo i punti salienti del panel:

  • Paul è morto davvero (lo so, sono perfida). Riguardo alla scena della morte del suo personaggio, Dylan commenta soltanto di aver pensato: “I’m going out like a boss”. Noi invece abbiamo pensato soltanto: “MALEDETTI, STRAMALEDETTI e RI-MALEDETTI.” e il resto erano lacrime.
dylan bruce comic con 2015

Come hanno potuto??

  • Anche Delphine è morta davvero. Solo notizie allegre in questo panel, insomma.
  • Verrà dato più spazio a Kira nella quarta stagione. Noi speriamo anche lo si dia a quel figo dolce dolce uomo che è Cal.

cal orphan black

  • Crystal non era prevista come personaggio fisso della serie, la sua introduzione la si deve a Tatiana.
  • Jordan Gavaris si interrompe nel mezzo di un discorso per parlare con un cane che abbaia in sala. E noi lo amiamo follemente per questo.

Oh there’s a dog down there?? Ooh he’s SO cute!

Nessun trailer per la quarta stagione che uscirà nel 2016, ma in compenso ci hanno voluto deliziare con tre fake trailer incentrati su Alison e Donnie che dovete davvero godervi subito.

Il trailer in versione horror “Seetra Sineestra”. Non che fosse difficile visto tutti i morti e il sangue.

 

L’esilarante telenovela “Las drogas del amor”:

 

La sit-com “Me and my monitor!” con tanto di sigla alla Friends:

 

Non ci resta che amarli con tutti noi stessi. E come non farlo?

OB cast comic con 2015

Nadia
I miei libri sono i padroni di casa e lo streaming mi tiene in pugno. La mattina come in The walking dead (dalla parte degli zombie), la notte iperattiva come Jessica Day. Non rifiuto mai un tè, credo ancora nella magia e porto sempre una banana ai party.

Potrebbero interessarti anche...

Informativa: Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Cliccando su accetta, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi