SDCC: Once Upon a Dark Swan

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblr

Ciò che ogni fan penso abbia imparato dopo quattro anni di visione di Once Upon a Time è che, in effetti, mai come in questa serie è chiaro e applicato il concetto di “tutto può succedere”.

Sì, perché i fan sanno che fino all’ultimo secondo dell’ultimo episodio della stagione ci possono essere dei momenti WTF che complicano ancora di più le parentele e improvvisamente possono ribaltare tutte le prospettive e le aspettative che ci eravamo fatti per il futuro della serie e dei personaggi.

Tanto per fare un esempio e senza andare troppo indietro nel tempo, vi ricordo ovviamente Emma Swan che si sacrifica per diventare l’Oscuro (ammetto che questa un po’ ce la aspettavamo, ma è comunque stato un colpo), ma soprattutto tutta la storia di Robin Hood che molla Regina per la sua rediviva mogliettina, la ingravida per poi scoprire che lei in realtà è la non-più-morta-sorella-cattiva della sua ex fidanzata, Zelena.

Il panel di OUAT era ovviamente molto atteso e l’hype era addirittura aumentato quando – convenientemente – qualche giorno prima del Comic-Con, la ABC ha rilasciato le prime immagini ufficiali di Dark Swan, ovvero della nostra Emma nei panni del Signore Oscuro.

 

E sempre attorno a Dark Swan ha girato il trailer della quinta stagione mostrato sabato al panel del Comic-Con, nel quale ci viene narrata la storia di Emma proprio come fosse una fiaba (I see what you did, Kitsis and Horowitz) e ci ricorda che parliamo sempre di Regina e del #maiunagioia, ma anche la Swan non scherza in quanto a sfighe.

Ma quello che forse è stato più interessante sono stati gli sneak peak della prossima stagione: nel primo vediamo la nuova Emma, con evidenti problemi alle sopracciglia, fare la modesta e definirsi mostro “only on the inside”.

Who are you?

My name is Emma.

But they say you are a monster!

Only on the inside.

Nel secondo, invece, vediamo un nuovo personaggio che attendo con ansia perché, sinceramente, a chi non è piaciuto Brave? Ebbene sì, Merida farà parte del cast e sembra che le sue abilità da arciera daranno del filo da torcere al caro Robin Hood. La domanda è: come si inserirà nella storia? Su due piedi mi viene da dire che i nostri eroi la incontreranno perché si trova nello stesso mondo di Mago Merlino, ma chi sa cos’hanno in testa i nostri cari autori?

https://www.youtube.com/watch?v=JgdDutNyYDo

Passiamo quindi in rassegna cosa è stato detto di interessante in questo panel (ma al solito, vi esorto a vederlo perché loro sono tutti dei pasticcini):

  • Il centesimo episodio sarà anche la spring premiere della quinta stagione e sarà molto speciale.
  • A quanto pare tutti – attori compresi- vogliono un episodio musical, ma gli autori non sembrano molto convinti che accadrà.
  • Camelot non esiste nello stesso periodo/mondo in cui Hook era in Marina, ma in una linea temporale parallela
  • Secondo Emilie de Ravin in quello che Belle ha detto nella scena in cui è sotto il potere di Regina c’è comunque della verità, quindi non è stata tutto opera della fantasia di Regina.
  • Robert Carlyle definisce Rumple “un drogato di potere e di magia”, ma ora per lui le cose cambieranno  non solo perché non è più l’Oscuro, ma anche e soprattutto perché è praticamente in coma (per quanto tempo, non si sa).
  • Regina, come detto già sopra, è stata eletta all’unanimità il personaggio #maiunagioia della serie, ma Lana Parrilla pensa che il fatto di essere circondata dagli eroi, in particolare Emma ed Henry, abbia avuto un impatto positivo sul suo personaggio perché le hanno donato il supporto familiare di cui Regina aveva un disperato bisogno. Impatto positivo ha avuto anche l’avere trovato l’amore, soprattutto perché Robin Hood è un manzo mica da ridere, aggiungo io.
  • Sean McGuire è convinto che il True Love di Robin Hood sia Regina (e non penso che fosse nemmeno una cosa da chiedere, of course is Regina!) e che gli autori troveranno un modo per liberare il suo personaggio dall’impasse che si è creato dalla situazione con Zelena.
Immagine

Alla Wicked Witch non piace questo elemento

  • Secondo Rebecca Mader è divertente interpretare Zelena perché è psicopatica e quindi, secondo una sua versione distorta della realtà, crede sempre di essere nella parte del giusto.
  • Colin O’Donoghue è convinto che Hook fatichi a rimanere sulla “retta via”, facendo quindi intuire che il cambiamento di Emma potrebbe avere un effetto devastante sulla identità di “buono” che ha così faticosamente costruito. Altro particolare degno di nota è che Colin se potesse chiedere all’Autore di modificare qualcosa della storia di Hook gli chiederebbe di avere la mano sinistra.
  • Avere scoperto di non essere nata buona ha minato le sicurezze di Emma, ma il finale della scorsa stagione si basa sul fatto che lei voglia salvare non solo Regina, ma anche tutta la città da un destino terribile, quindi sulla sua volontà di essere, ancora una volta, The Savior.

Menzione d’onore agli attori e agli autori che sono adorabili, disponibilissimi e soprattutto riconoscenti ai fan, ed è una cosa rara e  che fa piacere vedere in un panel.

Aggiungo inoltre che se Colin O’Donoghue e Jennifer Morrison non si sposano potrei prenderla molto male.

 

Non ci resta che aspettare trepidanti il 27 settembre! Let’s go dark, shall we?

 

Valentina
26 anni, lavoro nel marketing, ma non mordo. Credo nel potere curativo del cibo, del the caldo e delle serie tv (poi magari funzionano anche le medicine, non so). Amante di libri con finali tristi. Cerco di convertire tutti i miei amici a Doctor Who (e ci sto riuscendo).

Potrebbero interessarti anche...

Informativa: Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Cliccando su accetta, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi