Scream Queens: ecco perché non è così idiota

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblr

Dalla prolifica mente di Ryan Murphy, il 22 Settembre ha debuttato su Fox la sua nuova creatura, “Scream Queens”.

La storia si svolge nella confraternita Kappa Tau, al cui vertice c’è la viziata e spietata Chanel Oberlin (Emma Roberts, a cui il ruolo della stronzetta calza a pennello) e le sue “minions” (Chanel #2, #3 e #5).

Un nuovo anno accademico è alle porte e così anche la selezione delle iniziate della confraternita. La preside Munsch (una meravigliosa Jamie Lee Curtis) ha però deciso che, da quest’anno, la confraternita dovrà accettare chiunque si presenti alle selezioni, anche i casi umani.

Suona quindi alla porta Rachel Berry sfigata e con la scoliosi, la vlogger-mangiatrice di candele, la fan sorda di Taylor Swift, la lesbo-predatrice, la perfettina Grace Gardner e la compagna di stanza, Zayday.

Nel campus, però, si annida un serial killer travestito da diavolo e che, udite udite, inizia a seminare vittime.

Ok. Questa è la trama base. Potremmo ricordare la tata-fritta, il personaggio stereotipato del giornalista d’assalto che si innamora di Grace, quello del fidanzato egocentrico di Chanel e di Ariana Grande espressiva come un tostapane, ma anche no.

Scream Queens, infatti, non vuole essere una serie dalla trama complessa e dai mille intrecci, ma una “sforna-GIFs” (come avrete capito anche dal rapporto parole-GIFs di questo articolo). Infatti, ha le sue fondamenta sulle singole battute, espressioni e situazioni, lasciando la trama orizzontale come sfondo.

Non si prende sul serio, è uno Scary Movie più pop e più patinato.

La visione dell’episodio, infatti, scorre veloce e diverte, soprattutto per i continui rimandi alla cultura contemporanea e per la performance di Emma Roberts.

Scream Queens merita di essere visto per ridere dei luoghi comuni del cinema horror e per stemperare i toni drammatici e perfezionistici a cui ci ha abituato buona parte della tv americana.

 

 

Ovviamente segue una selezione dei miei momenti preferiti, fino ad ora:







Concludo con il confronto tra il video dello “Chanel-‘o-ween” (la cui visione mi ha fatto decedere) e quello dello “Swift-mas” ideato da Taylor Swift e da cui prende, diciamo, “spunto”:

Bazinga
(Quasi) infermiere che voleva diventare medico. Pantofolaio che odia il sole. Italiano ingrato che non vede l'ora di fuggire all'estero. #teaminverno

Potrebbero interessarti anche...

Informativa: Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Cliccando su accetta, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi