Scream Mtv: il telefilm che non ti aspetti

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblr

Se anche voi siete MTV-dipendenti e venite mal giudicati dagli altri perché amate qualsiasi cosa passi su quel canale, questo articolo è per voi. Ma è anche per tutte quelle persone che hanno pregiudizi sulle serie originali di MTV. Perché dopo Awkward e dopo Faking It, il 2015 è l’anno di Scream, la nuova serie tv ispirata alla trilogia di film di Kevin Williamson e Wes Craven. E fidatevi, questo telefilm non vi deluderà.

Al suo interno trovate tutti gli ingredienti di ogni teen drama che si rispetti: il triangolo amoroso, l’asiatica nerd, il professore che se la fa con un’alunna e così via. Ma c’è qualcosa di più: c’è un serial killer, c’è una storia passata e c’è il mistero.

È uno Scream dei giorni nostri. La storia inizia con un video che diventa virale su Youtube, dove due ragazze vengono riprese mentre si baciano. Da quel momento, a Lakewood iniziano gli omicidi. La prima morte è quella di Nina (Bella Thorne), che ha l’onore di rivestire questo ruolo di primaria importanza in Scream.

Da questo momento in poi, la città è avvolta dal mistero e iniziano gli omicidi degli adolescenti. Ma la cosa più bella è la storia di fondo: infatti, questa serie di omicidi sembra essere legata a quelli accaduti vent’anni prima nella stessa città, commessi dal serial killer Brandon James. Il “nuovo” killer sembra conoscere molto bene il passato di questa città, tanto da scegliere di giocare con Emma (Willa Fitzgerald), la figlia della donna di cui Brandon James era innamorato. Da questo momento le domande si susseguono: James è ancora vivo? O il killer è una delle persone vicine ai ragazzi?

La cosa che mi piace di questa serie tv è che si prende in giro da sola e lo capiamo fin dal primo episodio quando Noah (John Karna) dice: “You can’t do a slasher movie as a tv series”. Credo di non essere l’unica ad aver trovato questa battuta geniale.

E se a tratti vi dovesse sembrare che la serie tv prenda un po’ ispirazione da Pretty Little Liars – con i messaggi anonimi, gli indizi e i pacchi recapitati a casa -, gli sceneggiatori non si dimenticano di citare il telefilm. Sempre attraverso Noah, che diventa un po’ la voce narrante della serie.

 

 

Ovviamente, come in ogni film slasher che si rispetti, l’idiozia dei personaggi la fa da padrona. Avete presente quando vi trovate davanti alla tv ad urlare: “Perché stai entrando da sola in quel garage buio con un serial killer in giro per la città?!”. Ecco, in Scream – ovviamente – succederà spesso.

Inoltre, gli sceneggiatori giocheranno con noi, rendendo ogni personaggio un po’ inquietante. Per ora, in cima alla mia classifica personale delle persone inquietanti c’è Jake (Tom Maden), l’amico di Will e Brooke, che si diverte a spiare le persone con la webcam e a ricattarle. È seguito a ruota da Will (Connor Weil), l’ex fidanzato di Emma: abbiamo già imparato che non dobbiamo fidarci dei “bravi” ragazzi, giusto?

Come in ogni teen drama che si rispetti c’è anche un nuovo arrivato in città, Kieran, che ovviamente inizia ad avere subito un interesse per Emma, dando vita così al triangolo con Will. La domanda però sorge spontanea: perché nessuno sospetta del ragazzo arrivato in città proprio nel momento in cui sono iniziati gli omicidi?

La risposta potrebbe essere che Kieran è il figlio del detective, ma anche lui – con il suo atteggiamento da tenebroso e misterioso – ce la sta mettendo tutta a sembrare almeno un po’ creepy.

La prima stagione ha solo 10 episodi, ma non siate tristi: è già stata rinnovata per una seconda stagione.

Beauty contributor, blogger e studentessa di Management. Nel tempo libero divora libri e ascolta musica elettronica.

Potrebbero interessarti anche...

Informativa: Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Cliccando su accetta, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi