Quello strano e incomprensibile X-File chiamato Gillovny

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblr

Tempo di lettura previsto: 8 minuti.

È passata più o meno una settimana da quando ho perso totalmente la mia razionalità, cadendo in un loop mono-argomentale senza via d’uscita. Ovvero è passata quasi una settimana da quando Gillian Anderson e David Duchovny hanno deciso di partecipare insieme ad una puntata del Jimmy Kimmel Live complicandomi – o forse migliorandomi – la vita.

Pensavo di essere pronta alla cosa, pensavo che il tempo in cui fare dirette fosse finito e pensavo di potere affrontare tutto senza problemi, perché crescendo pensi razionalmente di potercela fare e di riuscire a gestire la cosa.

Ma non avevo considerato la potenza del Gillovny (Gillian + Duchovny ndr), e so di non essere l’unica.

tumblr_inline_o10utbikRj1twrsht_500

Facciamo un passo indietro.

Negli anni Novanta quando il fenomeno The X-Files era nel pieno della sua gloria, esisteva una categoria di fan, più estrema dei semplici shipper, ossessionata dal vedere i due insieme, sfiorando i limiti del fanatismo nel vero senso della parola: gli snogger. Queste persone erano – e sono tutt’oggi – mal viste dall’intero fandom (sebbene, pur negandolo, chiunque ci è passato anche per soli 3 secondi), non solo perché erano fonte di grande imbarazzo, ma sostanzialmente per il fatto che andavano a toccare quelle sfere personali che dovrebbero essere lasciate da parte. Io fortunatamente ero troppo giovane per vivere interattivamente quel periodo e probabilmente voi che state leggendo questo articolo e siete fan di vecchia data, lo sapete meglio di me.

Sicuramente gli snogger esistono ancora oggi, ma grazie a Tumblr e Twitter si mimetizzano meglio passando per shipper qualsiasi, perché passare per lo psicopatico di turno che analizza nel dettaglio ogni singola foto ed interazione tra i due è di moda e anzi, se scopri qualcosa di altamente unico ed interessante, passi anche per il figo di turno. Fortunatamente rimangono bandite tutte quelle pratiche – tipiche degli snogger – che prevedono le minacce di morte per i compagni dei due attori, ma solo perché i due si dichiarano pubblicamente single – almeno per ora.

Quando vedi questi due esseri viventi anche solo stare vicino, il tuo cuore umanamente non può resistere e automaticamente perde un battito, un sorriso da ebete si stampa sulla tua faccia e vuoi saperne di più. Vuoi sapere se i due stanno insieme sia che tu li segua dall’inizio delle loro carriere, sia che tu sia uno snogger e aspetti da anni il momento per giustificare tutti i tuoi comportamenti, sia che te li sia ritrovati a ricoprire le tue TL senza motivo, ritrovandoti inspiegabilmente a shipparli perché c’è un qualcosa di strano tra i due che cattura la tua attenzione.

tumblr_o10qpduWru1tmc5vso3_r1_500

David Duchovny e Gillian Anderson (DD e Gilliana da ora in poi nel corso dell’articolo, per questioni di abbreviazione e simpatia – ndr) – come dovreste sapere se vi definitite telefilm-addicted e come vi ho già spiegato qui, qui e qui – si conoscono nel 1993 quando vengono scelti per interpretare la definizione di OTP – Mulder e Scully.

Non si sa bene chi ci abbia provato con chi all’inizio – sebbene sembri l’unica domanda che qualsiasi tipo di giornalista riesca ad articolare da 23 anni a questa parte – ma le leggende sul fatto che i due avessero una qualche tipo di relazione stretta erano ben fondate fin dagli esordi. Non solo perché il DD ha aiutato la Gilliana ad approcciarsi al mondo della televisione – in quanto attore “più esperto”- ma anche perché, fin da subito, i due sembravano buoni amici: il fatto che lui sia stato tra i primi a sapere della sua pregnantezza è una testimonianza datata.

Il boom del fenomeno Gillovny, però, lo si ha a metà degli anni Novanta, in particolare nel 1997, quando – dopo il primo divorzio della Gilliana – tra photoshoots imbarazzanti iniziano a vincere premi. L’apparizione ai Golden Globes di quell’anno è infatti tatuata anche sui corpi dei fan più giovani.

tumblr_mj9gih1IpY1qdk0zgo1_500tumblr_nnlic0AROI1u2xxsbo1_r1_1280

Poi c’è stato il 1998. L’anno e l’inizio del “periodo buio”. Il DD era una pigna in culo, da vera diva voleva più soldi, non tollerava nessuno e sostanzialmente si è sposato (dopo solo 9 settimane di frequentazione con Tea Leoni – ndr). Gli snogger più accaniti hanno saputo fin da subito a chi dare la colpa, ma la verità sta un po’ nel mezzo e a noi non ci sarà mai dato sapere. Un po’ anche giustamente perché non sono cazzacci nostri.

Una volta finita la serie, e plausibilmente dopo che il DD si è liberato di Tea Leoni ha risolto i suoi problemi dalle sue varie dipendenze, i due iniziano a dichiarare di essere tornati in buoni rapporti. Tra secondo film, apparizioni una alle performance teatrali dell’altro ed eventi pubblici con doppi sensi a gògò, si arriva all’apoteosi della bellezza Gillovny al ventennale di The X-Files.

tumblr_n4k1rvRrq51qfi7i4o3_540 tumblr_n4k1rvRrq51qfi7i4o4_r1_540

Il 2013 tra San Diego Comic Con, Paley e New York Comic Con è l’anno della consapevolezza: è noto anche al pubblico che i due hanno risolto tutti i loro problemi. Il 2013 è l’anno in cui il disco-rotto del “We are closer now than ever” inizia sentirsi e mostrarsi in ogni intervista. Il 2013 è l’anno in cui inizia la twitter fuckery – che sfocia nel 2014 – e aumenta l’hype per ogni singola loro interazione a distanza.

tumblr_o0o72uMMPo1ro4haco2_250

Divorziano, si dichiarano entrambi single, arriva il 2015, confermano il revival, succede maggio e succede la Cutting Room, dove la Gilliana decide di supportare il suo amico (o meglio BFF) ancora una volta e salire sul palco con lui al suo concerto nella sua hometown New York. Tutto tranquillo finchè i due non si baciano sul palco nel wtf generale e mettono in scena una delle performance più awkward della storia e che io riesco a guardare solo senza audio.

tumblr_inline_noy1r34MKq1sc2ppe_500

Eravamo ancora in fase di ripresa da Cutting Room quando insieme all’inizio delle riprese della decima stagione iniziano a girare le prime voci che alimentano le nostre domande: ombre strane su colli che sembrano succhiotti, selfie con lego con mani che si sfiorano, gente che conosce gente che li ha visti a party in atteggiamenti decisamente più che amichevoli, photoshoots con piedi che toccano pacchi e saluti di fine riprese in tende da soli per almeno 10 minuti indisturbati.

Il 2016 e il revival hanno dato il colpo di grazia a noi che anno dopo anno abbiamo seguito la loro relazione – qualsiasi essa sia. Pensavamo di essere pronti a tutto quello che poteva concernere il lancio promozionale della nuova stagione, ma questo 2016 ci ha spiazzati. Ci ha spiazzati perché sostanzialmente questi due non sanno comportarsi quando si trovano in una stanza insieme davanti ad un pubblico: l’apparizione da Kimmel è la prima prova, il red carpet della premeiere a Los Angeles la seconda e il panel ai TCA della Fox la terza. Tutto racchiuso in meno di 3 giorni.

tumblr_o112xm6Qes1qm9fk5o8_400tumblr_o11zhefpLm1qab1z1o2_500tumblr_o10ue7BubX1qh109ao1_500

Quando si trovano sullo stesso divano, sedia o sono a meno di 1 metro l’uno dall’altra non riescono a non toccarsi, guardarsi e interrompere le frasi uno dell’altra. Escludono qualsiasi altro interlocutore stia parlando con loro e iniziano a discutere come se ci fossero solo loro trasmettendo quella sensazione magica che li caratterizza.

Mi è sempre piaciuta, e ho sempre trovato immensamente vera, questa citazione di Chris Carter (creatore della serie – ndr):

“It’s always magical to see them, because it’s almost as if time stops for them. When they look at each other, it’s like they share something that only they know. It’s like they share a secret […] Whenever I see that, whenever I see them embrace and look at each other, the smiles are– there’s not a moment’s falseness. There’s a true warmth between them […] We’ve all had our difficulties and we’ve all had our problems, and as it is a family, it can be a dysfunctional family. When I see them come back together it’s always the same chemistry as Mulder and Scully.”

Si potrebbe facilmente obiettare che facciano il tutto per marketing, perché loro sanno l’effetto che hanno sulla gente e ci scherzano anche su. Ma io risponderei che se fosse solo marketing, lo si farebbe meglio, sarebbe da entrambe le parti, sarebbe costante ed essenzialmente non si racconterebbero sempre le stesse storie. Decidere di non fare la pre-intervista al Kimmel e quindi non sapere in anticipo che argomenti si sarebbero toccati, li ha fatti sfociare nel Moist-gate. Non si può simulare una risata spontanea, non si può simulare il cambiare colore dall’imbarazzo, non si può simulare la voglia di toccare chi ti sta vicino e il voler palesemente nasconderti dietro di lui dopo aver detto la prima cosa che ti è passata per la mente.

In tutti questi anni però, nessuno che li ha visti insieme – o meglio chi li ha visti insieme non ha avuto la prontezza di scattare una foto per dimostrare al mondo che fosse tutto vero.

Solo supposizioni. Ok, sono persone anche loro e sono persone riservate ma nessuno – neanche tra i giornalisti – che in tutti questi anni di “amicizia ritrovata” abbia indagato la situazione. Si è presa per buona cosi come ci è stata fornita. Kimmel ci ha provato seriamente a capire cosa ci fosse tra i due, ma ha fallito miseramente. Un po’ perché la Gilliana con il Moist-Gate ha rivelato forse troppo o un po’ perché i due hanno ormai 23 anni di esperienza alle spalle per rispondere all’unica domanda che gli viene fatta – e quel “we are closer now than ever” insieme a “all that’s left is the heart”  rimbombano come eco senza fine nei nostri cuori.

tumblr_o0wxy1WYY71ra2p3go2_r1_400tumblr_o0wxy1WYY71ra2p3go4_400tumblr_o0wxy1WYY71ra2p3go5_400tumblr_o0wxy1WYY71ra2p3go6_400tumblr_o0wxy1WYY71ra2p3go9_r1_400tumblr_o0wxy1WYY71ra2p3go8_400

Non penso ci sarà mai un momento in cui potremo chiaramente urlare “Gillovny confirmed” nel senso di una vera e propria relazione tra i due. In un certo senso è anche brutto relegarli in una categoria: sono amanti? stanno insieme? sono amici-con-benefici? Che tra i due ci sia stato qualcosa, secondo me, è impossibile da negare, sebbene loro continuino a farlo. Ma il non capire dove collocarli è proprio quella cosa magica che li unisce e che continua a interrogarci. Ci lascia sperare.

Un po’ come un vero e proprio X-File possiamo indagare fino alla fine senza realmente arrivare a risolverlo. Quasi sicuramente appena uno dei sue si fidanzerà i nostri cuori si spezzeranno all’unisono e il/la poveretto/a verrà ricoperto di merda in zero-due secondi.

La loro è una di quelle relazioni che un po’ tutti vorremmo avere nella vita. È profonda e allo stesso tempo intima: in 23 anni di conoscenza è impossibile non odiarsi e non apprezzarsi, sia ad un livello fisico, ma anche ad un livello inconscio. Sono arrivati al punto in cui sono ora lavorandoci negli anni, crescendo e confrontandosi risolvendo quello che in passato li aveva tenuti lontani.

Da un lato spero di sbagliarmi e di svegliarmi domani con una foto di loro due nudi insieme, ma dall’altra spero sinceramente che continuino su questo piano, perché “tutto quello che c’è di bello c’è nella vita è sempre un segreto… Per me è stato così… Le cose che si sanno sono le cose normali, o le cose brutte, ma poi ci sono i segreti, ed è lì che si va a nascondere la felicità.” (A.Baricco – Castelli di Rabbia)

 

tumblr_o0o72uMMPo1ro4haco1_400tumblr_o12tpujOe81ra2p3go10_r1_400
tumblr_o12tpujOe81ra2p3go7_400tumblr_o12tpujOe81ra2p3go8_r1_400tumblr_o0o72uMMPo1ro4haco3_540

 

 

Irrimediabilmente nerd. Nasco Binge-Watcher e muoio Browncoat. Credo nell'esistenza del Bigfoot e in tutto ciò che trasuda trash. HEY STELLLLLAAAA!

Potrebbero interessarti anche...

Informativa: Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Cliccando su accetta, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi