Once Upon a Time 5×16 – Our Decay

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblr

Tempo di lettura previsto: 4 minuti

Se con “Our Decay” quelli di Once Upon a Time intendevano riferirsi alla rovina degli sceneggiatori dello show, mai titolo fu più azzeccato. Tuttavia, dopo questa importantissima premessa, bisogna dire che, a onor del vero, noi BBOncers siamo concordi nel dire che ci poteva andare peggio. Sì, perché questo episodio in alcuni momenti non è stato pessimo quanto i precedenti, e non è nemmeno merito di Hook (che non si vede quasi)! Al di fuori di questi rari momenti, l’episodio è stato ovviamente emozionantissimo come al solito.

Bored Clap

Grazie per averci prestato l’entusiasmo Dawson/James

Stavamo dunque aspettando con ansia di scoprire i trascorsi di Ade e la verdeggiante Zelena, desiderosi come non mai di vedere altri interessantissimi flashback, e ovviamente siamo stati accontentati. Eccoci, quindi, nel passato di una Zelena più verde che mai e indovinate che sta facendo? Inveisce contro la madre e la sorella e pianifica cose malvagie per vendicarsi di loro. E Ade? Per scoprire quando arriva, dobbiamo prima sorbirci una scena tanto noiosa quanto inutile in cui Rumple fila la paglia mentre ha una tipica discussione domestica con il dio dell’Oltretomba. Senza preavviso, a questo punto ci vengono mostrati due neonati, la cui esistenza mi ha in un primo momento sorpresa, salvo ricordarmi poi che si tratta banalmente del nuovo Charming e della figlia di Zelena.

Qui dunque rientra in scena Sua Verdità che, tornata da Oz non si sa bene come, tenta di riprendersi la pargoletta fregando Belle. E si sa che fregare Belle è facilissimo, dopotutto continua a dare retta a Rumple. Ma come portare tutti i drammi familiari a Underbrook? Semplice: con il portale che Rumple ha aperto per recuperare proprio la figlia di Zelena. Così tutte e tre vengono trasportate nell’Oltretomba, dove la bambina viene presa di nuovo da Belle. Neanche a patata bollente ci si rimbalza così tanto la palla. Zelena corre allora a chiedere l’aiuta della sorella bussando alla porta di Casa Charming e trova pronto all’azione un agguerrito Robin Hood – sì, c’era anche lui ad Underbrook! Ve lo ricordavate…vero? – che vorrebbe fingere di ricordarsi di avere una figlia e addirittura di poter essere utile perché lui SA SEGUIRE LE TRACCE. Ah, scusa. E dire che Belle va sempre e solo in biblioteca, ma questa volta sarà difficilissimo trovarla…

Belle library

Intanto Robin…

Robin Hood

Così, mentre Robin Hood e Little John le due sorelle van per la foresta, ci si rende improvvisamente conto del fatto che la figlia del nostro ladro boscaiolo e della malvagia strega non ha un nome. Ma Robin non ci sta a farsi accusare ingiustamente da Zelena di essere un pessimo padre! Quindi, da drama queen qual è, prima gira la frittata dando la colpa a lei, dicendo di non aver avuto tempo di conoscere la bambina a causa sua (ma che motivo è??), poi passa al “Meglio non darle un nome, perché poi Ade lo scrive su una tomba e la tiene qui”.

What?

WHAT?

doctor house

Ma noi Oncers siamo ormai forgiati da cento e più terribili episodi battaglie e queste sono ormai sciocchezze ai nostri occhi. Anche se non davvero non è possibile che quella poveretta non abbia un nome, ma scherziamo?

Siamo però ormai giunti al momento in cui l’apice dell’imbarazzo è raggiunto, quel punto che ci regala la consapevolezza dolce-amara del fatto che da lì in poi l’episodio non potrà che migliorare: Ade e Zelena si innamorano facendo una scampagnata con scopi malvagi in bicicletta, con tanto di caduta romantica uno sull’altra.

ade e zelena

*musichetta romantica* *imbarazzo diffuso* *confusione* *Oncers come i Lemmings*

Purtroppo, però, scopriamo che le paranoie, aka seghe mentali, di Zelena superano quelle di chiunque, portandola a spezzare il cuore di Ade che reagisce facendo una serie di cose assurde e incomprensibili ma che siamo certi si spiegheranno meglio più avanti (SEH).  E finalmente scopriamo anche il motivo per cui l’Oltretomba è fatto a immagine di Storybrooke: Ade è un romanticone quasi quanto i Charming e il loro “I will always find you”.

E questo ci porta alla questione che davvero ci preme: in mezzo a tutte queste cose assolutamente sensate, cosa starà mai facendo la famiglia Charming?? Fermo restando che Henry è troppo occupato a essere inutile, sonnanbulo e in piena crisi adolescenziale, il meglio ce lo regalano, come sempre, i suoi nonni.

*un po’ di dovuta suspence*

I Charming si sono ricordati di avere un figlio  e hanno deciso che il modo migliore per prendersi cura di lui è infestare la sua culla usando la Haunting Box!

phone boxcharmings underbrookcharmings phone box

HELLO FROM THE OTHER SIIIIIIDEEEE

Ormai prossima alle lacrime di commozione, vorrei chiudere qui questo commento, sui nostri amatissimi Charming e le loro prodezze, ma mi vedo costretta a spezzare qualche lancia in favore di questo episodio prima di salutarci:

  • Grazie Rebecca Mader, perchè sei un’attrice meravigliosa e anche in mezzo a tutto questo riusciamo a rendercene conto
  • La scena in cui Zelena decide di lasciare la figlia a Regina regala finalmente veri attimi di commozione
  • Belle capisce al volo che Rumple è ancora il Dark One e questo è un evento (che probabilmente non si ripeterà mai più)
  • Ade che rivela a Zelena la data del suo compleanno mi ha strappato un “Aawww” intenerito
  • Hook è sempre un bel contorno quando ce lo fanno vedere

Killian-Jones-5x16-Our-Decay-killian-jones-captain-hook-39461919-160-280

Nadia
I miei libri sono i padroni di casa e lo streaming mi tiene in pugno. La mattina come in The walking dead (dalla parte degli zombie), la notte iperattiva come Jessica Day. Non rifiuto mai un tè, credo ancora nella magia e porto sempre una banana ai party.

Potrebbero interessarti anche...

Informativa: Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Cliccando su accetta, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi