Once Upon a Time 5×13 – Labor of Love (c’è Hook!)

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblr

Tempo di lettura previsto: 4 minuti

Stesso giorno, stessa rubrica, stesso appuntamento con Once Upon a Time, quella serie che ti fa salire nazismo, fascismo e totalitarismi vari. O forse non più, perché ormai la Rassegnazione – con la erre maiuscola – è diventata la compagna fidata del team di Blue Box Series che, ahimè, ha avuto la sventura di iniziare questo show quando ancora la trama reggeva in piedi e che, nonostante i facepalm, non riesce proprio ad abbandonarlo. Pensavamo che sarebbe stato divertente trollare, settimana dopo settimana, i Charmings e le continue trovate degli sceneggiatori, ma ora ci sentiamo come se ci fossimo date la mazza sui piedi.

Quella è la Rassegnazione, cara Megara-con-il-carisma-di-una-cipolla.

Non mi stancherò mai di dire (anzi, mi sa che lo ribadisco ad ogni recensione di OUAT) che uno dei pochissimi motivi che ancora spinge tutte noi a seguire questa serie sia Hook: e, una volta ogni tanto, la puntata inizia proprio con un suo primo piano, mentre si ripiglia dal dopo sbornia dalle torture che Ade gli infligge.

Sei sgnacchero anche quando sei coperto di sangue, tranquillo.

E pure con un occhio pesto.

Purtroppo però la nostra unica ragione di Oncers scompare per quasi tutto il resto della puntata perché, ehi, il vero scoop di Labor of Love è una di quelle amicizie improbabili alla OUAT che quasi ci fa sentire la mancanza degli appuntamenti di Henry con la “ragazzina medievale”: la big friendship + flirt di Snow e Hercules! *inserire qui ennesimo facepalm*

Ok, lo sappiamo che Once Upon a Time nasce come crossover di tutte le fiabe delle fiabe Disney e di altra roba random (la puntata su Frankenstein… #Iwannadie), PERÒ magari questi incontri facciamoli un po’ più probabili, vogliamo?!
. . .
No, a quanto pare non vogliamo. O meglio, non ne hanno voglia gli sceneggiatori di OUAT.
E, quindi, sapevatelo: Snow da ragazzina ha conosciuto Hercules, il quale le ha insegnato IN UN GIORNO a tirare con l’arco e ad essere una guerriera provetta, un po’ come già aveva fatto Anna di Arendelle con Charming. Non saprei dire quanto possa aver insegnato Herc alla piccola Snow in un giorno solo, anche perché ad un certo punto è stato Il Tempo delle Mele pure per loro (tale nonna, tale nipote). E Charming che “fa il geloso” davanti alla tomba di un ragazzino morto? No, grazie.

MA COS’È ‘STA ROBA DAI!!

Tra l’altro Snow (quella adulta) non solo continua a fare la vittima – anche se a fine puntata decide che, dopo quattro stagioni di inutilità, magari è ora che si ripigli – ma decide di aiutare Hercules con il suo conto in sospeso non tanto per salvare un amico, ma per chiedergli poi in cambio di aiutare Emma con Hook! Ma chi accidenti ragiona così?! Tra l’altro, poi, alla fine il suo aiuto non lo chiede nemmeno… vabbeh, ciao ciao logica.

Lasciamo pure perdere il personaggio di Megara, che non ha niente a che vedere con la “donzella in difficoltà” che il classico della Disney ci aveva fatto conoscere. Anzi, spendiamoci pure un paio di parole…

MA STIAMO SCHERZANDO?! Forse l’inciucio con Snow era più credibile, al confronto!
Ho bisogno di rivedere l’Hercules della Disney per ripigliarmi da uno dei colpi di fulmine più insipidi a cui abbia mai assistito.

Proprio la stessa cosa. Mi copiate alla perfezione Frozen e poi mi combinate questo. Bah.

E, mentre Emma cerca Hook camminando a caso per la foresta (che piano brillante!), Henry incontra Cruella mentre delira sul gin. Questa gli spiega che la penna dell’Autore è paragonabile ad energia viva – o qualcosa del genere – e che, quando è stata spezzata, non è scomparsa nel nulla: anzi, si trova nell’Oltretomba, proprio come potrebbe capitare ad un essere umano.
. . .
. . .
. . .
Aspetta, mi state dicendo che quindi pure la penna ha dei conti in sospeso?!
Sì, probabilmente vuole correggere tutte le randomate che gli sceneggiatori di OUAT ci propinano dalla seconda stagione.
Ah, e non è finita: dato che Cruella vuole ritornare in vita, convince Henry del fatto che, se recupererà la penna e la farà resuscitare, allora l’anima di Emma – che ricordiamo, l’aveva uccisa – ritornerà ad essere immacolata. Henry, ovviamente, abbocca e non dice nulla a nessuno. Perché lui è un ragazzino intelligente e sa quello che fa.
Per favore, ridatemi Hook che viene torturato.

Ora non possiamo che attendere con ansia (?) la prossima puntata, dove scopriremo come se la passa Tremotino nell’Oltretomba, e non vediamo proprio l’ora.
Ah, l’ironia.

Vain
Gattofila Serpeverde, attendo invano che Robb Stark resusciti come licantropo; Tennant ha invaso camera mia con la sua faccia; ho un'insana mania per i musical e per tutto ciò che fa rima; leggo #UnFumettoAlGiorno e scrivo per Blue Box Series e Mangaforever; intanto, vado a caccia di idee per sceneggiature e cose varie.

Potrebbero interessarti anche...

Informativa: Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Cliccando su accetta, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi