Once Upon a Time 5×04 – Broken Kingdom (and Balls)

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblr

Recensire una puntata o una serie tv può risultare estremamente difficile per due motivi:

  • La serie/puntata è troppo bella e hai paura di non renderle giustizia a sufficienza
  • La serie/puntata è, per dirla alla Fantozzi, una cagata pazzesca e quindi non sai da dove iniziare.

Indovinate a quale delle due categorie appartiene Broken Kingdom, il quarto episodio di Once Upon a Time.

Mi verrebbe da dire “andiamo con ordine”, ma in ordine non ci sono neanche andati gli autori se pensiamo alla quantità di salti temporali che abbiamo visto nel giro di 40 minuti e che non so nemmeno più dove collocare.

La puntata inizia con un bambino affetto da evidenti problemi di megalomania che prova a fare colpo sulla sua amica affermando che diventerà re del suo villaggio  (che è composto da quattro – e dico quattro – capanne, ché a sto punto pure io posso dire che diventerò regina del mio appartamento). Inutile dire che questo bambino è ArtùloStrunz e che è convinto di diventare re perché Merlino, che per qualche motivo oscuro sta sempre dentro l’albero, gli ha predetto che sarà sovrano di un “broken kingdom”.

Il tempo passa e Artù riesce finalmente ad estrarre la spada che però, come già sappiamo, è spezzata, e questo gli fa nascere l’ossessione di ricercare la parte mancante, ovvero il Pugnale dell’Oscuro. Tutto ciò per farci capire in modo poetico quanto un uomo può essere distrutto quando tutti gli altri cavalieri hanno una “spada” molto più lunga della sua. Ehm ehm.

“Non importa se hai la spada piccola”

Ginevra quindi, che ne ha le palle piene, decide di partire con l’aitante, muscoloso, comprensivo e dolce Lancillotto per trovare il pugnale e ci riesce dopo meno di un giorno di ricerca, facendo spuntare automatica la domanda: ma Artù, in vent’anni, dove cavolo ha cercato?!
Purtroppo però il pugnale è ben custodito e Rumple propone a Ginevra uno scambio: il guanto di Merlino per la polvere di Pollon Avalon che riparerà la spada, ma che invece verrà usata da Artù sulla moglie per farla diventare tanto rimbambita da decidere di stare con lui fino alla fine dei giorni.

Sembra talco ma non è…

Nella Camelot del presente (non presente a Storybrooke, nel presente prima del presente – ARGH) Emma non sta proprio bene e inizia a sentire il richiamo del pugnale stile Harry Potter con la voce del Basilisco. Ovviamente qui siamo sempre nella fiera dell’idiozia, quindi dove viene messo l’oggetto che tutti vogliono? In un armadio random che chiunque può aprire in un castello sconosciuto, of course. Hook, che forse è l’unico ad avere davvero capito cosa sta veramente passando Emma, si rivela ancora una volta il fidanzato perfetto e  l’unica gioia di questa serie. Sono sicura di non essere l’unica ad avere ancora gli occhi a cuoricino dopo la combo cavalcata-limone duro (e chissà cos’altro) nel campo di camelie.


Intanto Charming dimostra di non avere ancora capito di essere il più scemo di tutti e si mette a litigare con Snow perché vuole consegnare il Pugnale ad Artù. Dopo una piccola parentesi in cui pensiamo che davvero abbia intenzione di farlo e ci ritroviamo tutti a pregare silenziosamente che anche lui diventi un albero in modo da mettere fine alle nostre sofferenze nel vederlo agire, scopriamo che, per la prima volta in cinque stagioni, I CHARMING SI SONO FATTI FURBI. Ebbene sì: sono riusciti a fregare Artù, a tendergli una trappola, forse le cose finalmente cambieranno e…ah, no aspetta… ecco, mi sembrava strano.

*FACEPALM*

 

E alla fine di questi 40 minuti abbiamo notizie della per ora inutile Dark!Emma, che ha deciso di intraprendere una missione che a confronto la battaglia contro i mulini a vento di Don Chisciotte sembrava sensata: far diventare coraggioso Tremotino per fargli estrarre la spada. Good luck with that.

E ora, come al solito, commenti random che ci stanno dopo le randomate della puntata e domande che probabilmente non avranno mai risposte:

  • Abbiamo deciso per un tacito accordo che gli autori che non ci diranno mai come Lancillotto è sopravvissuto perché non lo sanno nemmeno loro?
  • Se gli eventi di questa puntata si svolgono prima della maledizione della Foresta Incantata, perché gli abitanti di Camelot in 30 anni non sono invecchiati?

    ???????????????

  • Henry, porti tua madre e il tuo quasi patrigno nel posto dove ti imboschi? Ma che pivello sei?

  • Già mi vedo Hook regalare a Henry un pacco di preservativi: “Aye lad, sono andato da quella specie di speziale che avete per i medicamenti e ho comprato questi aggeggi, non so come si usano ma dicono che sono utili”.
  • Menzione d’onore a Emma in versione Frau Blucher quando ha a che fare con il cavallo.
  • Più che far diventare coraggioso Rumple, Emma avrebbe bisogno di far diventare intelligenti i suoi genitori, ma capisco che forse questo è davvero chiedere troppo. Pensate solo a quante ne riusciranno a combinare i Charming ora della fine della stagione e rabbrividite con me.
Valentina
26 anni, lavoro nel marketing, ma non mordo. Credo nel potere curativo del cibo, del the caldo e delle serie tv (poi magari funzionano anche le medicine, non so). Amante di libri con finali tristi. Cerco di convertire tutti i miei amici a Doctor Who (e ci sto riuscendo).

Potrebbero interessarti anche...

Informativa: Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Cliccando su accetta, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi