Must Crush: Zooey Deschanel

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblr

Nata in una famiglia d’arte (suo padre ha avuto una nomination all’Oscar e sua sorella è Emily “Bones” Deschanel), Zooey “Zuzu” Deschanel era destinata fin da piccola ad entrare nel mondo del cinema. Di origini francesi-inglesi-tedesche-scozzesi-irlandesi (gli americani, si sa, sono un miscuglio pazzesco), Zuzu è conosciuta soprattutto per la serie tv New Girl e per interpretare quel personaggio che, nei film, è stato definito dai critici MPDG (aka Manic Pixie Dream Girl, che è un acronimo bellissimo. Per saperne di più, consultate pure il libro di tuttologia online). Inoltre è nota per essere una gran portatrice di frangia e occhiali da nerd, nonché per aver recitato a fianco di Joseph Gordon-Levitt in una delle commedie più famose degli ultimi anni ((500) Giorni Insiemee per aver interpretato Trillian nel cult Guida Galattica per Autostoppisti. Non è un caso che nelle sue pellicole canti e canticchi spesso: infatti è anche cantante (fa parte del duo She & Hime sa suonare l’ukulele. L’ U K U L E L E. Già solo con questo Zuzu si guadagnerebbe la mia stima, ma ecco gli imperdibili cinque motivi che vi faranno innamorare di lei (a meno che non lo siate già):

1. Sembra la classica “ragazza della porta accanto” (solo più sgnacchera);
Della serie: è una di noi, solo in versione più adorabile. “Solo”.

6827069-zooey-deschanel

Scusate, ma le gif non sono mai abbastanza.

Ok, la smetto.

Scherzavo.

Ok, ora la smetto sul serio.

2. Vorrete rubare il suo armadio;
Zuzu
 è dichiaratamente una vintage-lover e questo è chiaro da come si veste nelle sue pellicole, durante qualsiasi evento e nella vita di tutti i giorni. Insomma, ogni puntata di New Girl è un continuo “Oddio, lo voglio anch’io!” e “Cos’è-che-sta-indossando-no-lo-compro”, peggio di una pubblicità di Zalando (e i vestiti di Zuzu sono uno dei pochi motivi per cui guardo ancora New Girl)

90329ebed4dd26aa36c0621dad0c9484

bec220c90c86fdd2bac533e7bae0d8fe

ce0106e2340df4dab68bb1ac30f771e7

3. Canta e suona l’ U K U L E L E
L’ U K U L E L E.
Lo so, sto sottolineando fin troppo questa cosa, ma… insomma, suonare l’ukulele ti rende automaticamente fighissima.

zooey ukulel

E ho già nominato il duo She & Him:

4. Gli occhi (O.O)
Di solito gli occhi delle persone li considero poco, ma quelli di Zuzu sono impossibili da non notare: sono così grandi e così blu che pure un cieco, a momenti, riuscirebbe a vederli.

e67cbacb268c10e379be384dd735b282

eyes zooey

eyes zooey_2

Insomma, tutti vorrebbero occhi come i suoi.

eyes zooey shining

5. Nonostante le sosia, di Zuzu ne esiste solo una u.u
Veramente non riuscireste a distinguere Zuzu tra il mucchio? Su dai, basta un piccolo sforzo u.u

zooey deschanel sosia

E, se proprio vi riesce difficile, ricordatevi che lei è questa:

5137df4c6a7062821cbef810de53c0dc

Questa:

b7cf46c25a7d36bd3938dd4919a25fba

E questa:

4332a7c01458f43fd99383ff3ba62cd9

Insomma… è questa:

029109b1acf97f7f1677b9a1ec12760c

E, se non ne avete ancora abbastanza (non ne avete, vero?), ecco tre consigli per fangirlare canticchiando sulla nostra Zuzu:

1. New Girl: comedy che vede le vicende del personaggio di Zuzu, Jessica Day, e dei suoi tre coinquilini (andate ad adorare anche voi le perle di Nick Miller, su). Nella quinta stagione (che non si sa ancora bene quando inizierà), Jess è stata sostituita in parte da Reagan, rappresentante farmaceutica interpretata da Megan Fox (?), causa maternità di Zuzu (che, sì, ha avuto una bambina a luglio :));

2. 500 Giorni Insieme / Yes Man: consiglio due commedie al prezzo di una, il che non può far male quando, la sera, si ha solo voglia di vedere qualcosa di leggero (e, se è solo leggerezza quella che cercate, allora forse è meglio puntare su Yes Man). Non solo vedrete Zuzu affiancata da attori come Joseph Gordon-Levitt e Jim Carrey, ma capirete la vera essenza della Manic Pixie Dream Girl;

3. Ritorno al Mondo di Oz: non è molto conosciuto e in Italia è stato dato in sordina durante una noiosa domenica pomeriggio (se i miei ricordi non sbagliano). Questa mini-serie del 2007, che anticipa la mania fiabesca che ora ci circonda fin troppo, vede Zuzu interpretare DG, aka una Dorothy Gale cresciuta che, però, non ricorda di essere mai stata ad Oz. Il basso budget è evidente, ma è comunque una serie carina per passare un lungo pomeriggio. E, se proprio non riuscite a trovarla, consiglio allora Un Ponte per Terabithia (a vostro rischio e pericolo, però: si piange un sacco!);

Vain
Gattofila Serpeverde, attendo invano che Robb Stark resusciti come licantropo; Tennant ha invaso camera mia con la sua faccia; ho un'insana mania per i musical e per tutto ciò che fa rima; leggo #UnFumettoAlGiorno e scrivo per Blue Box Series e Mangaforever; intanto, vado a caccia di idee per sceneggiature e cose varie.

Potrebbero interessarti anche...

Informativa: Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Cliccando su accetta, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi