Must Crush: Adrien Brody

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblr

Partiamo da una premessa: che voi preferiate britannici, americani, australiani, francesi, danesi o, chessò, burundesi, di sicuro una categoria a parte spetta ai finti americani, quelli che sembrano tutto fuorché cittadini degli Stati Uniti. E la punta di diamante di questa categoria è certamente Adrien Brody (no, non il tizio di O.C.: quello si chiama Adam Brody).
Di origini prevalentemente ungheresi e polacche, Amazing Adrien (come si faceva chiamare quando, da bambino, improvvisava spettacoli di magia) è il più giovane vincitore del Premio Oscar come Miglior Attore Protagonista e ha fatto faville anche sul piccolo schermo, con la mini-serie Houdini (la magia è una costante della sua vita, a quanto pare). È inoltre uno degli attori più usati da Wes Anderson e, anche solo per questo motivo, dovremmo volergli un gran bene (sia a Wes che ad Amazing Adrien, ovviamente). Viene definito da molti il “brutto più figo del web”, tant’è che nemmeno le sue fan riescono a spiegarsi perché perdono così tanto la testa per lui, nonostante sia ormai l’epoca del “più è strano e meglio è”. Beh, nessun problema: ecco elencati cinque motivi per giustificare il fangirling per Amazing Adrien, giusto per chiarire un po’ le idee…

1. Lo vedi una volta e non te ne scordi più.
Definire “particolare” la faccia di Amazing Adrien è decisamente un eufemismo: puoi pensare che sia un cesso inconsiderabile o uno sgnacchero da aggiungere alla lista dei “Men that ruins my life”, ma in ogni caso non te ne dimenticherai mai. MAI. Probabilmente è una delle poche celebrità che riconosceresti immediatamente per strada, senza chiederti per mille anni “Ma è lui o non è lui?!”

mot1

mot1_1

Piccolo plus: la luce ha un modo mmmmagico di illuminare la sua faccia. Ve ne siete mai accorti?

luce luce2

2. Il suo naso.

Amazing Adrien va molto fiero del suo naso, e lo siamo anche noi #DontTouchTheNose. Tenendo conto del fatto, poi, che il naso continua a crescere di 3 mm ogni dieci anni (o così disse Gerry Scotti), allora quella piramide rovesciata è destinata irrimediabilmente a raggiungere le nuvole: questo perché auguriamo ad Amazing Adrien una vita mooooolto lunga).

adrien brody nose

adrien brody nose

3. Ha classe.
Può vestirsi come vuole, tanto la sua porca figura la fa lo stesso… anche quando sembra un vampiro alla Gary Oldman.

adrien brody outfit 1 adrien brody outfit 2 adrien brody outfit 3

4. Possiede un tono di voce dal potere rassicurante.
C’è chi, per trovare un po’ di tranquillità, ascolta Chopin, legge un libro o beve una tazza di the. Altri, invece, ascoltano la voce di Amazing Adrien.

5. Perché lasciarsi commuovere/terrorizzare/intenerire/divertire da Amazing Adrien è solo un piacere.
Sappiamo che è bravo, quindi ci facciamo inondare senza problemi dai feels.

Se volete trovare conferma a questi cinque comandamenti, ecco tre scelte must: non è stato facile fare una selezione, anche perché ci sono molti film in cui, anche se interpreta un ruolo secondario, Amazing Adrien è destinato a rimanere impresso nelle retine (vedi Midnight in Paris, per non parlare poi di The Village):

1. Il pianista: il must più ovvio, dato che Amazing Adrien ha vinto l’Oscar proprio per questo film. Adattamento di un’autobiografia per la regia di Roman Polanski, racconta delle fughe e dei nascondigli di un pianista polacco durante la Seconda Guerra Mondiale;

2. Il treno per Darjeeling: film ambientato in India e diretto da Wes Anderson, dove Amazing Adrien è fratello di Owen Wilson Jason Schwartzman. Si può immaginare una presentazione migliore?

3. Houdini: mini-serie del 2007 in cui Amazing Adrien interpreta uno degli illusionisti più famosi di tutti i tempi. E durante la quale è spesso praticamente mezzo nudo (#buonemotivazioni);

Vain
Gattofila Serpeverde, attendo invano che Robb Stark resusciti come licantropo; Tennant ha invaso camera mia con la sua faccia; ho un'insana mania per i musical e per tutto ciò che fa rima; leggo #UnFumettoAlGiorno e scrivo per Blue Box Series e Mangaforever; intanto, vado a caccia di idee per sceneggiature e cose varie.

Potrebbero interessarti anche...

Informativa: Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Cliccando su accetta, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi