E tu che tipo di Fangirl sei?

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblr

Innanzitutto chiariamo una cosa: il fangirling, come fa facilmente intuire il nome, è un fenomeno prettamente femminile e basta fare un giro su twitter per rendersene conto.  Sicuramente ci saranno dei profondi motivi sociologici, gender-related o culture-related che possono spiegarne i motivi, ma non credo voi siate qui per sentirvi dei pipponi filosofico-scientifici di cui, peraltro, non so assolutamente nulla. Quindi passiamo alla parte leggera dell’articolo perché, cari lettori, qui non siamo studiosi e soprattutto fare la cazzona mi viene decisamente bene, anzi, con ogni probabilità è il motivo per cui sono qui a scrivere.

Per anni la parola fangirl è stata associata a qualcosa di negativo, all’idea di ragazze immature, totalmente prive razionalità e buon senso. Per quanto spesso l’entusiasmo spropositato contribuisca ad alimentare questa immagine, noi che abbiamo la possibilità di osservare questo fenomeno dall’interno (leggete: noi che possiamo tranquillamente definirci fangirl) sappiamo che le cose non sono esattamente così come sembrano.

Partendo dal presupposto che esistono i vari tipi di fangirl, oggi sono qui per analizzarli tutti. Alla fine di questo percorso, vi renderete conto che sicuramente ci saranno almeno un paio di categorie in cui vi ritroverete di più e questo perché in fondo se siete qui è perché, proprio come noi, l’equilibrio psicofisico lo avete perso tempo fa, più o meno quando avete iniziato a vedere le serie tv, avete aperto un account twitter e avete scoperto il significato di OTP.

1. Fangirl Entusiasta

Questo tipo di fangirl è, se vogliamo, il più divertente di tutti: il suo animo generalmente entusiasta viene sublimato ed elevato all’ennesima potenza quando si trova a pensare alle proprie serie tv preferite, ovvero sempre. I telefilm sono la sua vita e non fa proprio nulla per nasconderlo: T-shirt e gadget a tema sono all’ordine del giorno, mentre i suoi cosplay sono più delle opere d’arte che dei costumi. Essere suo amico vuol dire accettare la possibilità che un sabato sera si presenti vestita da zombie solo perché c’è la premiere di The Walking Dead e “quindi bisogna festeggiare”. Certo, con lei è impossibile annoiarsi.

2. Fangirl Disfattista

Dall’animo sensibile e introverso, questa fangirl è quella più tormentata, a causa del mix di sentimenti contrastanti che prova. Riversando nell’oggetto della sua ossessione (di solito un attore o un’attrice) la sua anima attraverso la visione di tutta la sua filmografia e delle varie interviste, la ragazza arriva a un certo punto al cosiddetto boiling point, ovvero il momento in cui si rende conto che non riesce più a gestire la perfezione e il mannaggiaallui che le provoca la vista della persona in questione. Le reazioni a questo punto di mescolano: da una parte rimane l’amore incondizionato, dall’altro la sensazione che le fa affermare a ogni scena “Non ce la posso fare, questo stronzo la deve smettere oppure vado in autocombustione”. A volte sparisce, ma gli amici non si preoccupano: sanno che probabilmente la troveranno a casa, in deliquio e senza forze di reagire davanti a un film di David Tennant, sussurrando la parola “maledetto” di tanto in tanto.

(David Tennant c’entra. SEMPRE.)

3. Fangirl Under Cover

Loro sono le più timide, quelle che non ti aspetteresti mai, che si presentano al mondo con quel fare rispettabile, magari anche più restio a sbottonarsi e che a dirla tutta all’inizio ti stanno anche un po’ sul culo perché tu nell’armadio hai solo magliette di Doctor Who, inutile che ti sbandierino sotto il naso i loro vestiti alla moda. Tutto questo almeno fino a quando non pronunci la frase magica:

“Ma tu segui qualche serie tv?”

A quel punto la fangirl in questione reagirà nei seguenti modi:

  • Girerà la testa come la bambina dell’esorcista per verificare che tu abbia effettivamente posto quella domanda.
  • Spalancherà gli occhi e vedrai le due pupille trasformarsi distintamente in due cuoricini.
  • Inizierà a vomitare arcobaleni.

Sì, perché la fangirl under cover è una persona apparentemente normale che, con i modi e i tempi giusti, esplode peggio dei bengala a Capodanno e, una volta aperto il Vaso di Pandora, verrai a scoprire che nove volte su dieci è molto più fuori di testa di te.

4. Fangirl Enciclopedia

Questa fangirl è affetta da una sorta di disturbo compulsivo che la spinge a sapere tutto, ma proprio tutto, delle serie tv che lei giudica degne della sua attenzione. Leggermente snob nelle scelte, una volta che fa entrare un telefilm nel suo cuore è capace di raccontare vita, morte e miracoli di personaggi e attori, di elencare i nomi delle comparse, di citare parti a memoria e ricordare  il minutaggio delle sue scene preferite. Nel momento in cui si rende conto che nessun altro fan è così informato, si chiede stupita come mai lei sia l’unica a sapere quelle cose, che nella sua testa sono proprio le informazioni base per definirsi davvero fan della serie. È da considerare l’Hermione Granger della situazione: all’inizio dà un po’ sui nervi, ma poi si capisce che senza di lei si sarebbe persi.

5. Fangirl da ieri pomeriggio alle 4

Sono quelle che rompono l’anima con il definirsi fangirl senza che nessuno abbia chiesto loro niente e poi si scopre che hanno visto tre serie in croce, solo in italiano, contando anche tutte quelle interpretate da Manuela Arcuri e Gabriel Garko. Sono quelle che, quando hanno sentito che in Italia sarebbe arrivato Netflix, hanno pensato che fosse il nome di una nuova macchina giapponese e che non guardano telefilm con i sottotitoli perché “poi non mi concentro sulle immagini“.

6. Fangirl Polemica

Dalla natura fortemente composta e razionale, è una di quelle fangirl che rivede costantemente i suoi giudizi sulle serie che ama. Insomma, non è che perché le piaceva tantissimo la prima stagione di Grey’s Anatomy allora deve per forza insistere nel dire che è la serie più bella di sempre. La Polemica sa benissimo cosa sta guardando, lo critica spesso quando non raggiunge gli standard che lei crede che possa raggiungere (per suo personalissimo e insindacabile parere) e nonostante questo continua imperterrita a guardare. Perché una parte di lei rimane sempre fan e perché la polemica è parte della sua anima. Bellissimo il suo humor sarcastico, ma bisogna stare attenti a non mettersela contro.

Tipica reazione della Fangirl Polemica contro gli Autori della serie tv

(7) Fangirl “che deve rivedere le sue priorità”

Beh, questa è veramente l’esagerazione, ma sarebbe ipocrita non inserire questa categoria che, sono abbastanza certa, non include molte persone. Sto parlando di quelle ragazze che non riescono a capire bene dove stia la linea che separa la realtà dalla fantasia, che non sono in grado di realizzare quando esagerano e iniziano a prenderla davvero troppo sul personale. Per dirla in poche parole: ammirare un attore e sapere tutto di lui è un conto, scoprire dove abita e appostarsi sotto casa sua è un altro. Per farvi un esempio concreto, quando Benedict Cumberbatch lo scorso anno aveva annunciato il fidanzamento , alcune ragazze hanno venduto il biglietto di Hamlet perché si sentivano “tradite”. Eh già.

Non fraintendetemi, quelli che esagerano ci sono ovunque, e il mondo del fangirling non è da meno, ma è brutto sapere che per colpa di pochissime persone poi un’intera categoria venga giudicata male. Quindi concentriamoci sul lato positivo: vi siete riconosciute in questo elenco vero?
Io scommetto che non solo avete rivisto un po’ voi stesse, ma anche tantissime vostre conoscenze. Perché si sa, il fangirling non è solo fonte di gioia e sofferenze, ma è anche e soprattutto un modo virtuale (e non) per conoscersi e fare amicizia, e noi che scriviamo in questo blog – e voi che lo leggete – ne sappiamo davvero qualcosa.

Valentina
26 anni, lavoro nel marketing, ma non mordo. Credo nel potere curativo del cibo, del the caldo e delle serie tv (poi magari funzionano anche le medicine, non so). Amante di libri con finali tristi. Cerco di convertire tutti i miei amici a Doctor Who (e ci sto riuscendo).

Potrebbero interessarti anche...

Informativa: Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Cliccando su accetta, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi