Doctor Who e le reazioni del bloody Twittah #7

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedintumblr

Nuova settimana, nuovo episodio del Doctah, nuovi tweet e nuova puntata di questa rubrica che so che tutti voi aspettate con ansia per sette, lunghissimi giorni (dai, fate almeno finta su!).
Questo episodio sembrava causare pochi feels, o quanto meno: feels sì, ma sotto la media a cui noi whovians siamo ormai abituati e temprati.

Ovviamente anche questa volta però la sofferenza è sopraggiunta soprattutto nel finale, prima con il bellissimo monologo di Twelve su quanto sia difficile essere Il Dottore, e poi nella scena nel TARDIS (ribattezzato brillantemente Totally And Radically Driving In Space) tra il Dottore e Clara.
Roba che ci serve necessariamente un paracadute con la Union Jack per attutire la caduta all’interno del baratro di dolore in cui finiremo inesorabili con questo finale di season 9.

Ma eccoci giunti, come sempre, al momento in cui è doveroso cedere la parola a voi, cari amici del Twitter.

Partiamo apprezzando la gentilezza, perché quando ho letto il “mi tocca davvero dirvi di” ho automaticamente completato la frase in modi meno signorili.

 

Principe azzurro dei nostri giorni, dove ti nascondi?

 

Clara Oswald nuova testimonial della Pantene.

 

Doctor Who ci insegna a capire le persone che meritano davvero il nostro bene e la nostra stima.

 

E ci insegna anche a preoccuparsi per i problemi economici di una rete televisiva, promuovendo un uso rispettoso dei suoi strumenti e delle sue apparecchiature.

 

Sempre per sottolineare quanto Doctor Who sia uno show serio.

 

Ogni volta che ci si appresta a vedere un nuovo episodio:

 

Perché a prevedere certe cose (vedi tweet precedente) non si sbaglia MAI.

 

Quando un BAFTA non basta nemmeno come porta carta igenica.

 

Concludiamo in allegria come sempre per ribadire il nostro grado di autolesionismo.

 

E dopo aver riportato alla mente tristi ricordi e rigenerazioni traumatiche vi saluto dandovi come al solito appuntamento a martedì prossimo e invitandovi ancora una volta a passare sulla nostra recensione collettiva a The Zygon Inversion!
See ya!

Elisa
Aspirante companion del Dottore. Ho venduto la mia anima alle serie tv britanniche e non mi sforzo neanche per riaverla indietro. Mi struggo per la perfezione di David Tennant, mi innamoro di attori quarantenni che non incontrerò mai, fangirlo su ogni serie tv esistente e mi lamento della vita.

Potrebbero interessarti anche...

Informativa: Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Cliccando su accetta, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi